COLORE BIANCO!….ultimo ma non meno importante, anzi! Aglio, mela, sedano, pere, finocchi, porri, cipolle, funghi, cavolfiore sono dominati dal bianco dato dalla quercetina, sono ricchi di potassio, vitamina C, polifenoli, composti solforati e flavonoidi. Sono ricchi di fibre e sali minerali, permettono di rinforzare il sistema scheletrico le ossa e l’apparato cardiocircolatorio rendendo più fluido il sangue. Tutti contribuiscono a ridurre naturalmente i livelli di colesterolo nel sangue.

La frutta e la verdura di colore bianco può contenere sostanze in grado di agire positivamente nei confronti della nostra salute, come l’allicina, che è stata collegata all’abbassamento del colesterolo nel sangue e della pressione sanguigna, così come ad una possibilità di riduzione del rischio di cancro allo stomaco e di patologie cardiache. Alcuni membri del “gruppo bianco”, come le banane (inserite per il colore della buccia nel giallo) e le patate, possono essere considerati buone fonti di minerali come il potassio. Tra la frutta e la verdura associata al colore bianco troviamo: Aglio, Banane, Cavolfiori, Cipolle, Finocchi, Pastinaca, Patate, Pesche bianche, Pere, Porri, Rape bianche, Scalogno. L’olio essenziale dell’AGLIO contiene: bisolfuro di allile e allipropile allicina (sostanza ad azione antibiotica), garlicina (ad azione antibiotica), allina (glucoside), vitamine A, B, C, zuccheri, fitosteroli, lipidi, mucillagini. L’olio essenziale viene principalmente eliminato attraverso l’apparato respiratorio, svolgendo attività antisettica e balsamica. Uno studio condotto dall’Università di Liverpool ha rivelato che un supplemento quotidiano di estratto d’aglio può ridurre il rischio di attacchi cardiaci! Aglio 

Valori nutrizionali per 100 g 

Energia 149 kcal (620 kJ) 

Proteine 6,06 g 

Carboidrati Totali 33,07 g 

Fibre 2,1 g 

Grassi Totali 0,25 g 

Saturi 89 mg 

Monoinsaturi 11 mg 

Polinsaturi 249 mg 

Colesterolo 0 mg 

Acqua 58,58 g 

Vitamine Tiamina (Vit. B1) 200 ?g 

Riboflavina (Vit. B2) 110 ?g 

Niacina (Vit. B3) 700 ?g 

Acido pantotenico (Vit. B5) 596 ?g 

Vitamina B6 1235 ?g 

Acido folico (Vit. B9) 3 ?g 

Vitamina C 31,2 mg 

Vitamina E 0,01 mg 

Minerali Calcio 181 mg 

Ferro 1,7 mg 

Fosforo 153 mg 

Magnesio 25 mg 

Manganese 1672 ?g 

Potassio 401 mg 

Rame 299 ?g 

Selenio 14,2 ?g 3 

Pazzesco vero?…… Da mangiarne a quintali se non fosse che……

ma ne riparleremo. 

L’aglio ha diverse proprietà curative: 

Antiipertensivo 

Antielmintico (gli elminti sono una classe di vermi che possono parassitare l’intestino) 

Antiossidante ad opera di molti composti, come i vari solfuri, il selenio e le vitamine dei gruppi B e C Contro raffreddore e influenza. Antitumorale (in vitro) ad opera di ajoene e disolfuri. 

Antitrombotico anche qui ad opera dell’ajoene ad azione antiaggregante piastrinica. Come chelante: i composti solforati (per altri versi tossici, come il diossido di zolfo che si forma con acqua) presenti tra le molecole dell’aglio si legano stabilmente alle molecole di mercurio, piombo e cadmio presenti nell’organismo, che in questo modo vengono eliminate con facilità. L’uso dell’aglio crudo tritato finemente sui cibi come sughi, carne ed insalate è un ottimo coadiuvante per la cura dell’ipercolesterolemia, di bronchiti catarrali, e dell’elmintiasi (nei bambini in special modo poiché portano sporcizia alla bocca). Il consumo di aglio dà un generale senso di benessere all’organismo per la sua azione antibatterica quindi antinfettiva. Essendo anche un ottimo stimolante digestivo e diuretico viene anche utilizzato in forma di infuso (dai 5 ai 10 g in un litro di acqua) mentre per un’azione antisettica dai 10-15 g in decotto. Per ovviare almeno in parte al disagio del conseguente “alito pesante” si deve privare l’aglio del piccolo germoglio verde interno facilmente estraibile. 

Per sorridere un po’ :………Nel folclore europeo, si riteneva che l’aglio tenesse lontani i vampiri e si indossava in un sacchetto intorno al collo. Questa tradizione si può collegare al fatto che i vampiri erano considerati dei “parassiti” e conseguentemente l’aglio, avendo proprietà antibatteriche, li teneva lontani. Il suo potere antisettico era noto fin dall’antichità: nel Medioevo i medici usavano delle mascherine imbevute di succo d’aglio per proteggersi dalle infezioni e tutt’oggi è ampiamente usato nella medicina popolare. Una famosissima cantilena napoletana recita: 

Agli e fravagli fattura che non quagli. Corna e bicorne capa ‘alice e capa d’aglio….” 

Si consigliava infatti di tenerlo addosso la notte che precede il 24 giugno (San Giovanni Battista) insieme ad altre erbe per proteggersi dalle streghe che in quella data, secondo la tradizione, celebrerebbero il grande sabba annuale che coincide con il solstizio d’estate. 

Infine Due righe due sulla cipolla!………..Per quanto riguarda la CIPOLLA, regina in cucina, citiamo la sua importanza per….le pietanze? No! Per le: SMAGLIATURE!…… Ecco, lo sapevo! le signore da oggi …. dai con la cipolla ! E Infatti anche nel campo della medicina la cipolla riveste la sua importanza ad esempio per le sue proprietà diuretiche. Ma i nostri nonni la utilizzavano come principio attivo di alcune creme cicatrizzanti; è in grado di diminuire notevolmente lo spessore delle CICATRICI provocate dalle smagliature! La cipolla contiene composti solforati (doti antibiotiche) e cromo, che contribuiscono a contenere la glicemia e i livelli ematici di colesterolo e trigliceridi, a prevenire l’aterosclerosi e le malattie cardiache. Contiene inoltre numerosi flavonoidi, tra cui la quercetina, che sembrano avere effetti anticancerogeni, e composti dotati di proprietà antinfiammatorie!…………………….. 

E con queste disquisizioni su AGLIO e CIPOLLA, terminiamo il (non tanto) breve excursus sui colori dei cibi, frutta e verdura. Un argomento tanto importante da non poter essere liquidato così. Il mio era solo un modo per incuriosire e informarsi ma, sono sicuro che, con le prossime riunioni/relazioni della Nostra Biologa Nutrizionista dr.ssa Viviana Martiradonna (al più presto!) potremo tutti noi approfondire questi temi trattati e molto altro!. Ciao a tutti. 

Da @claudiocasieriperamicidicuore! 

Ridimensiona i Font
Contrasto